Moxa

Nairobi 2010: agopuntura e moxibustione dichiarati patrimonio immateriale dell’umanità dall’UNESCO.
 
La moxibustione, o moxa, è una pratica millenaria non  invasiva, caposaldo della Medicina Tradizionale Cinese, consiste nell'applicazione di calore in punti specifici del corpo, i risuonatori dei canali energetici (anche conosciuti come meridiani) dell’ Agopuntura.
Tale calore viene prodotto facendo bruciare - in prossimità della zona da trattare - degli appositi sigari o coni di artemisia.
 
L’artemisia è una pianta medicinale con proprietà antinfiammatorie (l'artemisia vulgaris) le cui foglie - raccolte in primavera - vengono poi essiccate, pressate e polverizzate.
 
In linea con la tradizione della medicina cinese, la moxibustione e l'artemisia sono efficaci contro le patologie riconducibili alla presenza di Freddo, Caldo o Umidità all'interno del corpo, siano questi di provenienza esterna (agenti climatici) o interni (scompensi di yang).
Si tratta di un trattamento indolore, molto rilassante e piacevole, senza controindicazioni, utile per una serie di disturbi, grandi o piccoli che siano, che possono compromettere il nostro benessere quotidiano.